vuoi vedere alcuni dipinti che ho realizzato?
do you want to see some paintings?

Portfolio

La pace e qualche leggera punta di ebbrezza, che forse si può chiamare felicità, è la forza interiore che mi spinge ad abbracciare pennelli e colori. Tutte le cose che faccio servono a me stessa, al mio equilibrio. Soffro un po' per la caducità della vita e per superarla fisso uomini animali fiori, eterni immutabili al di là dell'angoscia esistenziale. Dipingo quello che c'è già, perchè penso che il solo accorgersi che l'essenza sta vicino a noi è utile per non sprecare tempo. Amo le cose che mi circondano: quelle della quotidianità. Ho sempre ammirato i maestri dell'arte antica e soprattutto i fiamminghi, la loro ricercatezza cromatica, oggettistica, simbolica, la disciplina formale e il rigore nelle forme, l'assieme incantato e magico. La minuzia e il colore sono un tratto anche del mio essere.

-

critica | reviews

Maria Lucia Ferraguti

La domenica di Vicenza

Macroscopico innanzi tutto: narrano la loro grandiosità mentre catturano lo sguardo bambini, gatti e fiori. Tale è la visione ravvicinata all'immagine e l'eloquenza del colore. Modelli domestici presi in prestito, che l'artista riprende e restituisce elevati a simboli poetici otticamente sorprendenti, secondo uno schema lineare sottolineato da tinte ben distese entro confini precisi.

Francesco Dibocia Cria

Pittrice. Ritrova semplicemente i suoi soggetti nella vita normale, gli amici, la gatta, su i suoi libri, dai viaggi. Oretta Capitanio ha conseguito un linguaggio figurativo personalissimo, iperrealista, naif, iconografico, caratterizzato da un elevato slancio poetico. Lavora sugli animali, sui fiori, sugli uomini, sui visi visti da vicino, sulle espressioni normali, ravvicinate e immobili con stupefacenti cromatismi. I soggetti sono stretti e costretti nei confini di un dipinto e perciò, trasbordano, fuoriescono, invadono i profili e lo spazio, catturando con soave vigore lo spettatore.

Giuseppe Fabbro

E’ un’artista girovaga, è una sognatrice, è una pittrice interprete di una pittura ironica e modernamente classica. La sua vita fatta di viaggi, spostamenti, incontri, la arricchiscono di conoscenza, di saggezza che insieme gli regalano grazia e sensibilità verso le cose e gli uomini. Oretta Capitanio è l’esponente di una pittura contaminata dalle suggestioni che imprimono i dipinti da lei più amati: quelli legati fortemente ai sentimenti, alle nature dei luoghi e dei tempi in cui sono stati creati, quelli di Frida Kahlo, Diego Rivera, Olga Costa e Botero, quelli del Donghi, Bocchi, Casorati e di Paula Modersohn Becker, quelli della pittura Cagiara, delle miniature indiane, della pittura italiana tre-quattrocentesca, della pittura fiamminga di Van Der Weyden, Jan Van Eyck e del Vermeer, assorbite durante la sua esistenza trascorsa a cercare e ad osservare il bello, compiacendosene. L’anima della sua produzione rimane quella, e i dipinti esprimono comprensibili e gradevoli sentimenti come la rilassatezza, la gioia e la soddisfazione.

Maria Lucia Ferraguti

La domenica di Vicenza

Macroscopic above all: they tell their greatness while capturing the look of children, cats and flowers. Such is the vision brought closer to the image and the eloquence of the color. Models borrowed from domestic life, models transformed by the artist in highly poetical symbols, optically surprising, following a linear scheme underlined by shades laid finely within precise boundaries.

Francesco Dibocia Cria

Painter. She simply finds her subjects in normal life, the friends, the cat, on her books, from the journeys. Oretta Capitanio has achieved a personal figurative language, iperrealista, naif, iconografico, characterized by an elevated poetic impulse. She works on animals, on flowers, on people, on faces around her, on normal expressions, represented closer and still with amazing cromatismis. The subjects are tightened and compelled in the boundariews of a painting and therefore they come out, they invade the outlines and the space, capturing with softt vigor the spectator.

Giuseppe Fabbro

She's an itinerant artist, she's a dreamer, she's a painter representative of an ironic painting and modernly classic painting. Hers is a life of travel and meetings that enrich her knowledge and wisdom giving her grace and sensitiveness towards people and things. Oretta Capitanio is an exponent of a painting influenced by the suggestieness that impress her most beloved paintings: those strongly connected with feelings, the nature of places and periods in which they are created, those of Frida Kahlo, Diego Rivera, Olga Costa and Botero, those of Donghi, Bocchi, Casorati and of Paula Modersohn Becker, those of the Cagiara painting, of the Indian miniatures, of the 14°-15° century's Italian painting, of the Flemish painting of Van Der Weyden, Jan Van Eyck and Vermeer, absorbed during her life spent searching and watching the beautiful and she took great delight in it. That is the soul of her paintings that express understandeble and pleasant feelings such as relexation, joy and fulfilment.

-

contatti | contact

Ti incuriosisce? Vuoi saper qualcos'altro? Contattami. Scrivi qualcosa, commenta il sito o le mie opere compilando il modulo che trovi qui sotto. Mi farà piacere leggere il messaggio e risponderti
... sorry, do you want to write to me something?
e.mail: capitanioretta@libero.it

Get in touch